Archivi per la categoria ‘Partecipaz. Passiva’

CAROVANA ANTIMAFIA Ovest Milano


Rai per una Notte: Luttazzi, Benigni, Vauro, Travaglio, Galbanelli tutti SENZA CENSURA.

Ecco l’evento che è stato organizzato per sfuggire al quadro di censura che si è presentato prima delle elezioni con lo spegnimento dei programmi di approfondimento politico (Annozero, Ballarò, Porta a Porta). In uno stato libero sarebbero stati raddoppiati gli appuntamenti per informare l’elettore e farlo votare in coscienza. In questa Italia ormai di regime, le poche luci libere sono state spente. Vergogna, per fortuna esiste internet: questo infatti è l’evento web più seguito della storia Italiana (venti milioni di contatti in un giorno)

Qui di seguito vi riporto le parti più interessanti che ho trovato:

Video: Il Trio Medusa sulla serietà del TG 1, sui temi di spinale importanza: ” Occhio ai filler anti rughe, Madri che vestono come le figlie, La spezia del Peperoncino”

Video: Sconfiggerà il cancro in 3 anni… ed intanto taglia sulla ricerca… indovinate chi è?

Video: Mario Monicelli << La speranza è una trappola… ti dicono di stare tranquillo ora che poi il premio arriverà… è una strategia inventata dai potenti!>>

Video: Allora dovrei fare il giornalista! :D …a no, qui siamo in Italia, i giornalisti non fanno arrabbiare mai nessuno!

Video: Daniele Luttazzi. Non c’è altro da scrivere.

Video: Benigni. Anche qui non posso scrivere altro che…. UN GENIO!

Video: la Galbanelli, cioè l’ultima giornalista d’inchiesta Italiana.

Video: Travaglio, lo conosciamo bene.

Ecco qui invece il video dell’intera serata

A cento passi dal Duomo (Le mafie al nord): Mesero

….per gli ingenui che considerano il Nord libero dalla Mafia e non sanno che Nord e Sud sono complementari in questo gioco chiamato MAFIOPOLI, qual’è lo stato italiano. E l’EXPO c’entra, cavoli ce c’entra!!!!! Convegno di Cavalli a Mesero. Un tipo minacciato dalla Mafia che vive sotto scorta!

Domenica 7 Marzo presso lo spazio socio culturale di Via Piave alle ore 21.00.
Si tratta dello spettacolo teatrale “A cento passi dal Duomo (Le mafie al nord)” di Giulio Cavalli e Gianni Barbacetto (direttore di Omicron – Osservatorio Milanese sulla criminalità organizzata al Nord) e interpretato da Giulio Cavalli.
Lo spettacolo ha ingresso libero ed è un monologo incentrato sulle tematiche dell’infiltrazione mafiosa al nord, nelle istituzioni e là dove vi siano interessi economici diretti come l’Expo 2015.

Giulio è un attore, un regista teatrale e ed è un candidato indipendente nella provincia di Milano per le liste dell’Italia dei Valori per le prossime elezioni regionali ma non è il “solito politico”, più semplicemente un uomo appartenente alla società civile che ha deciso di michiare arte e impegno sociale per dare il suo diretto contributo.
Credo che per questo, al di là degli orientamenti politici di ognuno, valga la pena ascoltare le sue parole.

a questo link puoi avere maggiori informazioni www.giuliocavalli.net