Archivi per la categoria ‘Ricevo e Pubblico’

Cuggiono, Festa del Solstizio d’Estate dal 22 Giugno

Come ogni anno, Oreste Magni con il suo TEAM dell’Ecoistituto della valle del Ticino, organizza questo mega evento chiamato appunto: ” Festa del Solstizio d’Estate!”

Solidarietà, Cultura, Musica ma soprattutto, dal punto di vista di Sosteniamoci.it, dibattiti sul temi oggi fondamentali come non mai: Energia e Sostenibilità Ambientale ed Economica.

Ecco nel dettaglio ciò che l’Ecoistituto si è inventato quest’anno: Spazio Dibattiti, ore 16.00 Domenica 22 Giugno, Villa Annoni, Cuggiono!

COENERGIA
progetti collettivi di economia solidale e TRENTA SpA presentano la convenzione per la fornitura di energia da fonti rinnovabili certificate e di origine italiana. Un accordo trasparente, etico, economicamente vantaggioso stipulato tra una associazione che riunisce soggetti di economia solidale (DES, GAS, Ecoistituto della Valle del Ticino) e la società TRENTA Spa a cui cittadini e aziende possono aderire.
www.co-energia.org

ENERGIA DAGLI AQUILONI
Un geniale sistema italiano nel campo delle rinnovabili. Ne parliamo con Paolo Musumeci amministratore delegato di WOW SpA azienda ad azionariato diffuso e accettatrice di SCEC www.windoperationsworldwide.eu/it/

DEBITO PUBBLICO , CRISI ECONOMICA
e DECRESCITA FELICE

La crisi che stiamo vivendo non è solo finanziaria, è anche economica, sociale,energetica, ambientale, culturale. Non se ne può uscire con le stesse proposte che ne sono state la causa. E’ necessario cambiare prospettiva. Ne parliamo con Maurizio Pallante Fondatore e presidente del Movimento per la Decrescita Felice.
www.decrescitafelice.it/

Volantino Integrale

..fermare il consumo di suolo nel nostro Paese, e il censimento dell’esistente..

Mercoledì 14 marzo alle ore 21 a Villa Corvini -via S.Maria 27 – Parabiago si terrà la presentazione della Campagna realizzata dal Forum Italiano dei Movimenti per la Terra e il Paesaggio, Salviamo il paesaggio difendiamo i territori.

Relatori d’eccezione saranno Alessandro Mortarino, uno dei fondatori del Movimento Stop al Consumo di territorio e ora anche Coordinatore Nazionale del Movimento e D. Di Simine Presidente di Legambiente della Lombardia.

Lunedì 27 febbraio in tutta Italia è partita, in ognuno degli oltre 8mila Comuni del Paese, una richiesta di censimento del patrimonio edilizio esistente.Prima iniziativa del Forum,  nato a Cassinetta di Lugagnano il 29 ottobre 2011, che oggi conta quasi 600 organizzazioni e oltre 10.000 adesioni personali.

Il Forum  è nato con l’obiettivo di fermare il consumo di suolo nel nostro Paese, e il censimento dell’esistente è il primo passo per proporre un nuovo metodo di pianificazione -da adottare in tempi brevi- per scongiurare piani urbanistici lontani dai bisogni effettivi delle comunità locali, che prevedano sviluppi edilizi inutili ed eccessivi, data l’ampia disponibilità di edifici già esistenti.

Si tratta della prima inchiesta capillare mai realizzata in Italia per quantificare il numero delle abitazioni e degli immobili ad uso commerciale e terziario non utilizzati, vuoti e sfitti.

Tutti i Sindaci italiani hanno ricevuto  una scheda di censimento  elaborata da amministratori, architetti, urbanisti e professionisti del settore.

Gli enti locali sono chiamati a compilarla entro 6 mesi, restituendo così al Forum la mappa degli edifici sfitti su tutto il territorio nazionale.

L’obiettivo: ripensare l’urbanistica, approvando piani a “CRESCITA ZERO”.

Nelle ultime settimane sono nati oltre 70 comitati locali di “Salviamo il Paesaggio”, tra questi il nostro Comitato Olona Bozzente Lura che comprende diverse Associazioni riferite ai Comuni di Parabiago, Nerviano, Busto Garolfo, Canegrate,San Vittore Olona, Marnate, Rescaldina, Cerro Maggiore, Saronno, Lomazzo, Gerenzano e Ossona

.I Comitati attraverso la loro azione e la raccolta di firme nei propri territori, sul modello dei Movimenti per l’acqua , faranno pressione sulle amministrazioni locali per rendere possibile la compilazione dei censimenti comunali e per sensibilizzare i cittadini italiani sul consumo del territorio.

Nel frattempo il Forum nazionale è già al lavoro da diversi mesi per presentare una proposta di legge d’iniziativa popolare per assicurarsi che il metodo di pianificazione individuato diventi il criterio da adottare, in tutta Italia.

SALVIAMO IL PAESAGGIO - Comitato Olona Bozzente Lura – comitatoolonabozzentelura@gmail.com

COMITATO MAGENTINO “SALVIAMO IL PAESAGGIO” STOP AL CONSUMO DI SUOLO

Venerdi 24/02/2012 – ore 21,00

a Magenta, presso la Casa Giacobbe

(Via IV Giugno – ang. Giardini pubblici)

-.-.-.-.-

Si terrà un convegno sullo stato di salute del territorio magentino, un tempo, territorio Agro-Industriale, E ADESSO?

-         Il settore industriale è dimesso o in dismissione;.

-         Il settore agricolo ha sofferto e soffre tuttora.

“La terra non ne può più del nostro modo di sconciarla!

siamo dissennati, scriteriati: distruggere la natura è tagliare il ramo su cui siamo seduti… Abbiamo bisogno dell’odore della terra, del colore delle albicocche, del rumore del mare, della coda dello scoiattolo, migliora la vita e libera dallo stress.

Da quando la terra è diventata pattumiera, l’uomo è diventato meno umano….

La Terra non è mai brutta (al più è buia).

Ricordiamo che l’uomo curvo sul computer non è un uomo ma un fungo!”.

Durante la serata si svolgeranno brevi relazioni su:

a) quanto suolo è stato consumato:

b) quanti sono gli appartamenti vuoti:

c) quante sono le aziende agricole nel territorio;

d) km zero – sano ed economico

e) l’impronta ecologica:

Dibattito pubblico con invito a tutti ad un contributo di idee:

In apertura di serata assaggio di risotto “SONCERA”,  Salame “CONTA”, Vino “CAREMMA”.

Vi aspettiamo numerosi.

Il Comitato Magentino

Piero – tel. 02.9790929

Ciclostilato in proprio il 15/02/2012

Cena di Autofinanziamento a Mesero per fermare il Nucleare e la Privatizzazione Acqua

Come può Sosteniamoci.it non pubblicizzare un'iniziativa come questa? Le forze in campo sono quelle della gente normale. Persone che semplicemente si sono informate,  coscienti che la posta in palio in questi referendum del 12-13 Giungo sono STRATEGICI E PRIMARI: la nostra sicurezza e l'accesso pubblico all'acqua! Invito tutti quindi a partecipare a questa cena organizzata al Centro Socioculturale di via Piave Venerdì 20 Maggio. Con i proventi di questo evento si intende finanziare una campagna informativa perchè su questo campo di battaglia, come cittadini siamo soli. I grandi media staranno zitti perchè condizionati dal grande giro di denaro che sta dietro a questi due business: NUCLEARE e ACQUA.

Volete una bella centrale nucleare nel Biellese com'era stato pronosticato dal Governo prima della catastrofe Giapponese? L'Italia è uno stato abbastanza civile da riuscire a gestire le scorie nucleari, o ce le troveremo smaltite dall'nfrangheta mescolate all'asfalto della strada sotto casa?

E ancora, volete un aumento del prezzo dell'acqua ed una diminuzione della sua tutela? Volete l'acqua che esce dai nostri rubinetti gestita da aziende che hanno come unico obbiettivo la massimizzazione del profitto, in una situazione di monopolio per giunta? Volete rischiare una buona gestione pubblica come quella milanese, per provare una nuova gestione di chi dell'acqua non frega niente, ma importa solo degli azionisti?

VOTA SI PER DIRE NO e vieni a mangiare con noi!

Ma come ci dipingono il mondo!? Virtuoso o Nero?

Nero ma…

…basta guardarsi attorno con lo spirito giusto, stare lontani da Studio Aperto, e gli esempi virtuosi di quanto l’uomo sia “buono ed altruista” sono ovunque.

Dopo MeseroinAgenda gustatevi questa interessante rivista dell’Ecoistitutoticino.

Forse esagero, ma non sono le leggi a tenerci buoni ed uniti in questa società delle banane: il merito è nostro. Siamo noi, altruisti, rispettosi e lavoratori, ogni giorno, in ogni sfida ad andare avanti. I media spesso enfatizzano il peggio, ma siamo sempre noi vittime di questi governanti, tartassati da questo mercato selvaggio ed inoltre divisi tra classi economiche, religioni, fedi calcistiche, che nonostante tutto resistiamo. E che qualcuno in questo contesto riesca ancora a scorrazzare in giro pressoché sorridente, lo ritengo un miracolo. Se la realtà vera fosse quella dei media, il mondo finirebbe domani. Siamo noi la speranza, siamo noi che dal basso dobbiamo incominciare a pensare e ad interessarci dei grandi temi… incominciare a PARTECIPARE.

Piccolo sfogo del primo dell’anno.

:)

Auguri a tutti, che sia un anno di PARTECIPAZIONE!

Ricevo e Pubblico: ha senso una terza pista a Malpensa?!

Ciao Fabio, questi sono i 2 video, uno dell’apertura della manifestazione e l’altro della storia di Via Gaggio.

http://www.youtube.com/watch?v=vUEaL2OnHh0
http://www.youtube.com/watch?v=KKkLKDcU4xc

DICIAMO “NO!” ALLA TERZA PISTA DI MALPENSA.
Il primo giorno del mese di Giugno ore 20.45 i manifestanti si sono riuniti a Lonate Pozzolo (VA) in Via Gaggio. Ore 21.00 inizio della camminata di 3 km circa fino in zona Tornavento per dire all’unisono un “NO!” alla SEA ostinata a voler costruire la terza pista dell’aeroporto di Malpensa in quella zona. Con la costruzione della terza pista non solo si deturperebbe il paesaggio, ricco di reperti storici, ma si distruggerebbe un “polmone” di quel luogo così bello per passeggiate e per distaccarsi un po’ dalla vita frenetica di tutti i giorni, più voli uguale più rumore e più malattie: questi i pensieri dei manifestanti. La SEA ribatte: “La terza pista non toccherà quella zona e non deturperà niente.”

Leggi il resto di questo articolo »